Blog

UN NUOVO STUDIO RIVELA: “ECCO QUALI SONO LE GIUSTE DOSI GIORNALIERE DI MUSICA DA DOVER ASSUMERE PER VIVERE MEGLIO”

fonte articolo e foto – r3m.it – redazione musica simone esposito.

La musica rock, sin dagli albori, è sempre stata oggetto di critica e disappunto. Questo genere, diversamente da ciò che si potrebbe pensare, non sempre è stato apprezzato dalla critica e dal pubblico in generale. La disapprovazione ha interessato artisti, gruppi e canzoni specifiche, passando per un genere che più volte è stato ritenuto responsabile di omicidi e altri crimini. Frequentemente abbiamo assistito a tentativi di intralcio da parte di giornalisti ed emittenti televisive: la scienza, tuttavia, molte volte è arrivata in nostro soccorso, smentendo subito queste insensate accuse.

LO STUDIO CONDOTTO DALLA BRITISH ACADEMY OF SOUND THERAPY SUI BENEFICI CREATI DALLA MUSICA

Dopo un recente studio scientifico, condotto dalla British Academy of Sound Therapy e commissionato dal servizio musicale in streaming Deezer, sono emersi nuovi benefici creati dalla musica. L’analisi ha evidenziato le giuste quantità giornaliere di musica da dover assumere per vivere al meglio: circa 78 minuti al giorno. Importante è, secondo lo studio, suddividere al meglio questa dose giornaliera, creando una giusta miscela tra musica rilassante, allegra, triste e motivante.

Per un giusto beneficio bisognerebbe suddividere i 78 minuti giornalieri in questo modo:

14 minuti per la musica allegra

16 minuti per la quella rilassante

16 minuti per quella motivazionale

15 minuti per quella che combatte la tristezza

17 minuti per quella che aiuta a gestire la rabbia

I benefici e i vantaggi sono tanti e interessano soprattutto il cuore e il cervello: seguite questa “dieta musicale” e il vostro corpo ve ne sarà grato per sempre.

GEORGE GERSHWIN: ” POTREMMO DEFINIRE LA MUSICA COME UNA SCIENZA DELLE EMOZIONI”

La musica ha accompagnato, passo dopo passo, l’essere umano nel suo cammino verso l’evoluzione e, così come cibo sesso e droghe, rilascia dopamina nel nostro cervello. Il picco di dopamina, tuttavia, si ha solo nell’eventualità in cui ci sia un apprezzamento del brano ascoltato e, al contrario, non si registra se il brano lascia l’ascoltatore indifferente. Insomma, più forte è la risposta emotiva, più dopamina verrà rilasciata. Insomma, per dirlo con le parole del compositore statunitense George Gershwin“potremmo definire la musica come una scienza delle emozioni”. 

È chiaro, ormai, che gli essere umani utilizzano la musica per sollecitare le emozioni: nella maggior parte dei casi (circa il 90 per cento) per rilassarsi o per superare un momento di debolezza. Per circa il 28 per cento, invece, la musica rock è un sostegno per gestire meglio la rabbia. E, inoltre, ‘Highway To Hell’ degli AC\DC, risulterebbe il brano migliore per affrontare questi momenti di ira.

IL DUALISMO MUSICA-SALUTE, PERNO CENTRALE DELLA MUSIC THERAPY

Un altro aspetto molto interessante è il dualismo musica-salute, perno centrale della Music Therapy. La musicoterapia, infatti, si serve della musica per intervenire a livello educativo, riabilitativo e terapeutico. E, talvolta, per recuperare o migliorare le funzioni cognitive, emozionali e sociali.

La musica non è altro che la colonna sonora della nostra vita: è un’arte che reca piacere, che stimola i ricordi e che ci permettere di far emergere le nostre emozioni. Ciò che a noi appare come una cosa semplice e naturale e, in realtà, un processo fatto di meccanismi complessi e sorprendenti.

Read More

Marianne Mirage: esce il nuovo album ‘Vite private’. Copertina e tracklist

fonte articolo e foto – rockol.it – redazione musica.

Dopo aver pubblicato il singolo “L’amore è finito”, la cantante Marianne Mirage presenterà domani – 18 ottobre – il suo nuovo disco di inediti dal titolo “Vite private”, prodotto da Luca Mattioli, che sarà disponibile sia in digitale sia in vinile.

L’ideale seguito dell’EP “Le canzoni fanno male” uscito nel 2017 trova la collaborazione di diversi artisti come Francesco Bianconi dei Baustelle e Pippo Kaballà, coppia che Marianne aveva già avuto al suo fianco in occasione della canzone “Le canzoni fanno male”, con cui ha partecipato al Festival di Sanremo del 2017, e che firma insieme a lei i due brani “Atlante” e “Un altro diavolo”. Altre tracce dell’album sono nate dalla partecipazione di Davide “Shorty” Sciortino, Mario Cianchi e Andrea Bonomo.

Marianne Mirage presenterà dal vivo la sua nuova fatica in studio di registrazione con un tour che partirà da Milano il prossimo 15 novembre al BIKO, seguirà Roma il 22 novembre a Le mura, il 23 novembre a Prato al Capanno 17.  Seguiranno poi le date di Rimini del 7 dicembre al Bradipop Club, a Pordenone il 13 dicembre all’Astro Club e il 17 gennaio a a Santa Maria a Vico (CE) allo Smav.

Ecco la tracklist e la copertina di “Vite private”

Intro

L’amore è finito

Sul mio divano

Tutto

Voce senza faccia

Atlante

Un altro diavolo

Adieu

Philip Morris Blu

Terremoto a Tokio

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/xfBUc6WociSmsXC34rEzdepSteg=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/marianne-mirage-vite-private-1.jpg

Read More


Nek, La storia del mondo: nuovo singolo dal 19 aprile 2019

Da Venerdì 19 Aprile 2019 sarà in radio e in tutte le piattaforme digitali ‘La storia del mondo‘, il nuovo singolo di Nek Filippo Neviani che anticipa il suo prossimo album di inediti ‘Il mio gioco preferito – parte prima‘ in uscita il 10 Maggio (distribuito da Warner Music Italy) e prima parte di un progetto musicale che caratterizzerà il 2019 dell’artista.

Fonte: www.soundsblog.it

Read More

Nek, Il mio gioco preferito – Parte prima: nuovo album dal 10 maggio 2019

Uscirà il prossimo 10 maggio “Il mio gioco preferito – parte prima”, l’atteso nuovo album di inediti di NEK Filippo Neviani (distribuito da Warner Music Italy), prima parte di un progetto musicale che caratterizzerà il 2019 dell’artista.

All’interno del nuovo disco, che arriva a tre anni di distanza dal precedente “Unici”, sarà contenuto anche il singolo “Mi farò trovare pronto“, presentato dal cantante al Festival di Sanremo 2019.

In apertura post la cover dell’album. Vi terremo aggiornati sulla tracklist del progetto non appena disponibile.

E da novembre NEK tornerà a esibirsi all’estero in una serie di appuntamenti live nelle principali città d’Europa, toccando tra gli altri anche la Spagna, il Regno Unito e la Francia. Sarà l’occasione per tutti i suoi fan europei per ascoltare dal vivo i brani del nuovo album e le hit che in oltre venticinque anni di carriera hanno conquistato il pubblico di tutto il mondo.

Fonte www.soundsblog.it

Read More